GIOIELLI DI GUSTO

GIOIELLI DI GUSTO

Nell’ambito di EXPO IN CITTÀ inaugurerà giovedì 17 settembre, ore 18, a Palazzo Morando, via Sant’Andrea 6 a Milano, la mostra GIOIELLI DI GUSTO. Racconti fantastici tra ornamenti golosi. Aperta al pubblico dal 18 settembre all’8 dicembre 2015, la mostra verrà allestita al primo piano dello storico palazzo e sarà il punto di incontro fra i mondi del gioiello e del cibo. Saranno esposti ben 200 affascinanti pezzi d’autore, in un fantastico mix di gioiello, bijoux e accessorio moda, per una riflessione, sia seria, che surreale o fantastica, sul rapporto tra cibo e ornamento.

Gurioli Design partecipa con i gioielli ” Fusilli” realizzati dalla manipolazione  di un fuso stampato in resina, ritorto ancora molle con le stesse modalità di un cuoco ( quindi manualmente)

Gli oggetti sono dei girocollo declinati in tre versioni: nero liquerizia, Bianco e foglia d’oro e rosso corallo, foglia d’oro con pasta grezza.

Al Sito

 

EXPO IN CITTÀ, on Thursday 17 September, at 18.00, at Palazzo Morando, via Sant’ Andrea 6 in Milan, will open the exhibition GIOIELLI DI GUSTO.
Fantastic stories among delicious ornaments.
Open to the public from September 18 to December 8,2015, the exhibition will be set up on the first floor of the historic building and will be the meeting point between the worlds of jewelry and food.
There will be 200 fascinating works of art on display, in a fantastic mix of jewelry, bijoux and fashion accessory, for a serious, surreal or fantastic reflection on the rapport between food and ornament.

Gurioli Design participates with the jewels ” Fusilli” made from the manipulation of a molten cast in resin, twisted again with the same modality of a chef (so manually)

The items are neckline necklace in three versions: black liquorice, white and leaf gold and coral red, gold leaf with raw paste.

To the site

 

RIGATONA CHAIR

RIGATONA CHAIR

stampa 3d commerciale di grandi dimensioni

 

“Stavamo cercando un prodotto utilizzabile, ma eravamo anche interessati in qualcosa alla moda.
Così WASP  ha coinvolto un team di persone creative recentemente laureate, designer e professori.
Il team è aperto a tutti coloro che vogliono incontrarci il venerdì sera alla WASP.
Durante i precedenti incontri abbiamo realizzato i nostri progetti d’arredamento:
tavoli, sgabelli, sedie.
Ora siamo particolarmente interessati alle sedie,
grazie al supporto di Giorgio Gurioli, un designer esperto ed un in’insegnante dall’ISIA-Faenza”

WASP team

    
L’algoritmo permette la customizzazione dell’ergonomia (altezza poggia reni, inclinazione schienale, larghezza sedia, etc…) prima di andare in stampa

    

    

    

        

“We were looking for an usable product but we were also interested in a fashonable one.
So WASP involved a team of creative people recently graduated, designers and Professors.
The team is open to everybody who wants to meet us on Fridays evening at WASP.
During the previous meetings we realized our furniture projects:
tables, stools, chairs.
Now we are particularly interested in chairs,
thanks to the support of Giorgio Gurioli, an expert designer and teacher from ISIA-Faenza”

WASP team

MokaSponge

MokaSponge

 

La tradizione del caffè è molto radicata in Italia e sono istanti di grande ritualità.
L’uso della caffettiera è ancora molto diffuso nonostante le macchinette del caffè usate sia in casa che in ufficio.

È strano che fino ad oggi non sia mai stato progettato uno strumento per facilitare la pulizia della nostra moka.

È importante capire che la nostra caffettiera non dovrebbe essere lavata con detergenti, deve essere lavata solo con acqua.
Per questa operazione non esiste un oggetto appropriato, tutta l’operazione è compiuta dall’acqua e dalle mani, mentre per la pulizia della guarnizione spesso viene usato il manico di un cucchiaio.

“MokaSponge” contiene i due strumenti base per compiere al meglio queste funzioni:
Una spugna con un buco centrale per pulire il bollitore e alla fine del manico abbiamo una spatola appositamente pensata per pulire la guarnizione.

Produttore: Martini spa

Website: www.martinispa.com

Design: Giorgio Gurioli

   

   

 

The coffee tradition is very rooted in italy, and it’s a moment of big rituality.
The use of the coffee maker moka is still very widespread despite the coffee machines for the house and the office.

It’s strange that until today it wasn’t designed a tool for facilitate the cleaning the coffee maker moka.

It’s important to understand that the coffee maker moka shouldn’t be washed with detergents, it has to be washed only with water.
For this operation doesn’t exist an appropriate tool, the whole operation is done by the hands and the water, and the cleaning of the gasket is done with by handle of a spoon.

“Moka sponge” contains the two bases tool to fulfill these functions:
A sponge with a central hole to clean the binder, and at the end of the handle we have a spatula to clean and pull out the gasket.

producer: Martini spa

website: www.martinispa.com

design: Giorgio Gurioli

website: www.guriolidesign.com

Aurora Tree plug-in per Rhinoceros3d

Aurora Tree plug-in per Rhinoceros3d

dal nostro gruppo  sviluppo e ricerca di mixexperience :

Aurora Tree è un nuovo plug-in che consente di passare da una versione del progetto ad un’altra in modo intuitivo e veloce, incrementando l’approccio creativo e le idee.

Aurora Tree gestisce inoltre una libreria di componenti, consentendo di importare ed esportare elementi da un ramo all’altro, ossia da una versione del progetto all’altra. 

L’ultima implementazione del plug-in consente l’associazione ai progetti delle definizioni di Grasshopper.

Aurora Tree per l’insegnamento consente di visionare gli step della lezione, di far notare i componenti utilizzati e le immagini di riferimento, inserendoli nel progetto per ricalco o comparazioni…tutto ciò in modo fluido da un’immagine all’altra creando così collegamenti rapidi e creativi. Permette inoltre di definire la tempistica della lezione. Un editor di testo consente di annotare osservazioni e raccogliere informazioni relative al progetto in corso. Con Aurora Tree si ha il vantaggio di entrare nel progetto in qualsiasi fase e momento, per una didattica fluida e interattiva… si porta in aula tutta la lezione pronta per un miglior apprendimento dei propri allievi

 

from our development group and mixexperience research:

Aurora Tree is a new plug-in that allows you to switch from one version of the project to another in an intuitive and fast way, increasing your creative approach and ideas.

Aurora Tree also runs a components library, allowing you to import and export items from one branch to another, i. e. from one version of the project to another. 

The latest plug-in implementation allows you to associate Grasshopper’s definitions with your projects.

Aurora Tree for
the teaching allows you to view the steps of the lesson, to highlight the components used and the reference images, inserting them into the project to trace or compare them… all this in a fluid way from one image to another, thus creating quick and creative links. It also allows you to define the timing of the lesson. A text editor allows you to annotate comments and collect information about the current project. With Aurora Tree you have the advantage of entering the project at any time and time, for a fluid and interactive teaching…. you bring into the classroom all the lesson ready for a better learning of its students

 

 

.

 

 

 



Aliena chair

Aliena chair

 

La seduta Aliena è un oggetto pretestuoso, un divertimento che nasce dalla rotazione di tre tubi tagliati a 45 gradi in grado di ruotare con due semplici perni, il giochino per farlo funzionare ha bisogno di far passare la gamba posteriore allontanandola  quanto basta dal raggio di rotazione della seduta e appoggiandosi a terra posiziona il tutto perfettamente in asse.

Nelle varie configurazioni nascono le fantasie multifunzionali: omino servomuto, porta di qua porta di la… vabbè l’idea del totem, dell’oggetto di design, se non si capisce è design no?

 

The Aliena seat is a pretextuous object, an amusement that comes from the rotation of three tubes cut at 45 degrees able to rotate with two simple pins, the play to make it work needs to pass the back leg away from the radius of rotation of the seat and leaning on the ground position everything perfectly in axis.