Fucina Design

Fucina Design

progettare un evento

L’ISIA di Faenza e  la Tonino Lamborghini danno vita a Fucina Design

È stato presentato nei giorni scorsi, al Salone del Mobile di Milano, il progetto «Fucina Design». La collaborazione fra la Tonino Lamborghini e l’Istituto Superiore per le Industrie Artistiche (Isia) di Faenza,nata da un’idea del professor Giorgio Gurioli, ha visto un team di studenti Isia cimentarsi con l’inimitabile stile Tonino Lamborghini.

Giulia Conti, Claudia Gallo, Luca Rosso, Maria Vedova e Davide Callisesi, questi i nomi degli studenti, hanno progettato e sviluppato prodotti di design, lavorando con temi classici, cui hanno aggiunto spunti innovativi e reinterpretato i canoni mutuati dal mondo della meccanica e dell’automobilismo sportivo. Un campo in cui Tonino Lamborghini, dal lontano 1981, incarna, con i suoi quindicimila punti vendita serviti, il «made in Italy» nel mondo.

Seguendo questo spirito, si è creato un gruppo di lavoro nato e cresciuto all’interno del corso Product Design del biennio di specializzazione Isia. Corso di livello unversitario mirato alla preparazione dell’alunno nel settore della progettazione industriale.Una vera e propria prova sul campo, con la squadra, seguita dal professor Gurioli, che si è confrontata con tutte le difficoltà legate al design industriale, da quelle tecniche alle problematiche della distribuzione, piuttosto che alla tutela dei brevetti. Insomma, tutti gli ostacoli che si devono affrontare nella libera professione. Quattro i temi che sono stati sviluppati nell’ambito del progetto: orologi da polso, lampade e illuminazione per uffici e abitazioni, camera bags (porta I-pod, cellulari, pc, video camere e macchine digitali) e tableware, lavorando con ceramica e porcellana.

Un’esperienza che ha prodotto una serie di tesi di laurea che saranno discusse il prossimo 25 giugno nell’Aula Magna dell’Isia. Alla discussione assisterà anche Tonino Lamborghini. Una presenza che conferma la bontà del sodalizio fra l’istituto faentino e la prestigiosa casa di design.

Lascia un commento