hara


Hara poltrona Kundalini

case history

la poltrona Hara ha in qualche modo sollecitato l’immaginario collettivo, pubblicata nelle riviste di arredamento e di design, vista negli spot pubblicitari (nokia, telefonia,auto) e nelle trasmissioni televisive (MTV, rai.Mediaset, ecc), viene spontaneo fare una sorta di backstage: quali sono stati gli sviluppi progettuali per ottenere questo oggetto?

La definizione era quella di creare un prodotto “inproducibile” che non tenesse conto delle difficoltà di prodotto seriale, quindi esattamente l’opposto di un “buon design”, ma di strettamente legato ad un artigianato evoluto. La risposta era nel fiberglass e la sua tecnologia di tipo nautico.
Ecco che da un’intuizione  formale, o meglio da un segno, si è passati ad un modellino, alla sua razionalizzazione con la reverse engineering per poi approcciare software di modellazione poligonale e NURBS per ricavarne il modello su cui tornare ad accarezzarne le forme e modificarle.
Le immagini mostrano la sequenza della realizzazione del prodotto e quanto sia importante la perizia degli operatori.
vai ai disegni preparatori

 

Lascia un commento